Poker Texas Hold’em, alcuni consigli per giocare strategicamente

Giocare a Poker Hold'em non è (solo) questione di fortuna o di fato. Non ci si può appellare unicamente alla dea bendata in caso di vittoria o sconfitta. Sono infatti molteplici i fattori che possono condizionare il risultato di una mano a uno dei giochi più mainstream del momento. Ecco alcuni segreti pervenuti da esperti giocatori di Poker Texas Holdem, che se associati all’abilità e, perché no, anche a un po’ di buona sorte del giocatore, potrebbero far conseguire grandi vittorie! Innanzitutto, sarà banale, ma l’esperienza può essere vitale; essere consapevoli del valore reale della mano in proprio possesso, decidere se portare avanti o meno una combinazione di carte, sapersi fermare al momento giusto o quando rischiare. Tutti fattori che si possono apprendere solo attraverso l’esperienza.

    Da non trascurare poi la forma psico-fisica del player. Importante anche rimanere sobri per non agire in maniera troppo azzardata.
    Fondamentale invece è una buona gestione del proprio
bankroll
    , ovvero il budget che avete a disposizione per giocare. Mai giocare fuori bankroll se non si vuole smettere presto di giocare, e soprattutto se non si vuole rimanere senza soldi. Quindi un buon consiglio è quello di non sedersi a un tavolo dove vengono giocate cifre troppo elevate per il proprio bankroll. La regola generale insegna di non eccedere il 3% del proprio bankroll ogni partita. Potrebbe aiutare anche tenere un bilancio delle uscite e delle entrate.
    Osservate con attenzione gli avversari e il loro comportamento, cercando di individuare i “tell.
 
    Imparare a foldare e giocare solo mani che si reputano munite di effettivo valore, soprattutto se si è alle prime armi e non si è a proprio agio con il bluff. Spesso la scelta migliore è la pazienza e la ricerca della mano giusta.
 
    Per i più temerari, saper dosare il bluff e non esagerare. Gli avversari potrebbero imparare a coglierli e prevedere la portata delle vostre carte.
Bluffare e, in un certo senso, giocare a poker in generale, significa ricoprire un personaggio, recitare, mostrarsi sicuri di se stessi quando magari non lo si è effettivamente. Mai esporsi a bluff clamorosi. Una volta che i vostri avversari avranno intuito le vostre reazioni non ci cascheranno più!
    Detto tutto ciò non vi resta che cimentarvi in uno dei giochi di carte più interessanti e intriganti. Che si tratti di una serata tra amici o a una mano in un tavolo di un casinò circondato di sconosciuti, ricordatevi sempre di non rischiare di perdere troppi soldi e di cercarvi anche di divertivi! Infondo stiamo pur sempre parlando di un gioco!

Giochi Online - Nel 2014 in Italia spesi €17,5 miliardi - gamblingitalia.it